Apprendere in Second Life

Posts tagged “Galleria_Szczepanski

Inaugurazione della “Tube Gallery” in Second Life


Chi: Pirats art Network in collaborazione con Galleria Szczepanski

Cosa: una mostra in cui saranno esposte opere di:

– Daniele Daco Costantin (Daco Monday in SL);

– Graciela Scolati (luciella Lutrova in SL);

– Marie Wattre (JadeYu Fhang in SL);

– Tehos (Tehos Quar in SL)

Opening: domenica 22 gennaio 2012 alle 1.30 pm SLT, 22.30 (CET)

Durata: la mostra è aperta fino al 15 marzo 2012

Dove: Galleria Szczepanski in SL

Pagina dell’evento in Facebook: https://www.facebook.com/events/330486790317266/

Advertisements

La buena (y segunda) educación


Non so se l’esito previsto della nostra ricerca fosse proprio questo, ma dopo aver visitato tante edu-location, quella più interessante, per offerta didattica, tecnologica e… architettonica, a me è risultata essere proprio la “nostra” Galleria, creata e posseduta da Paolino Szczepanski.

Oltre all’Università di Macerata, la regione ospita altri siti dedicati alla didattica in e con SecondLife. In particolare l’area riservata a SecondAnitel <http://slurl.com/secondlife/Galleria/72/68/3501>

Si tratta di una piattaforma di auto-formazione basata sul cooperative learning, in un’ottica di LLL per il mondo della scuola.

Tra le varie attività proposte, ho riconosciuto subito le slide sull’indagine Ocse-Pisa, che ho personalmente “raccontato” più volte in vari corsi di formazione nella Real Life.

SecondAnitel propone anche corsi periodici, avario livello, di building e di apprendimento in SL.

Per cercare altri siti didattici mi sono rivolto ad avatar proprietari di land: il solo elenco dei loro Gruppi è stato una miniera di  suggerimenti! ^_^

Tra i tanti siti visitati, mi è piaciuto Second Physics, la scienza che comunica <http//slurl.com/secondlife/Second%20Physics/124/234/25>, un sito italianissimo collegato al Gruppo omonimo, creato da Talete Flanagan, che ha come mission in SL quella di diffondere la cultura scientifica, quella della fisica in modo particolare.

La land ha foma di una mezzaluna con una stella, su cui è ben visibile la piattaforma di lancio di uno Shuttle,  il parcheggio per gli autobus (!), le costruzioni che ospitano le attività didattiche e gli schermi per le (interessantissime) slideshow.

Quelle sulla fisica moderna le userò presto in classe!


L’università degli Studi di Macerata in SL


Uno degli ambienti didattici in cui si svolgerà il corso di perfezionamento Teaching and Learning with Muves è Second Life e nello specifico il corso avrà luogo in una parcel di Galleria Szczepanski (situata in una full sim di Angelic Dreams) grazie alla gentile ospitalità di Paolo Brenzini (Paolino Szczepanski in SL).

Edificio principale - Università di Macerata

L’obiettivo della sim è di diventare un centro di didattica e di cultura rivolto all’arte ed agli artisti che utilizzano le nuove tecnologie. Per questi motivi l’Università di Macerata ha scelto per il proprio corso di formazione docenti di essere inserita in un ambiente in cui il corsista può facilmente trovare stimoli produttivi e interagire con artisti, docenti ed educatori.

Università di Macerata - Sandbox

Nella stessa sim, infatti, si trova la sede dell’associazione Anitel e la realizzazione di Psychocity, un progetto di Marco Longo  (Mind Clarity in SL) per lo studio psicologico delle gruppalità nei nuovi media. Nella sim non mancano anche iniziative di carattere ludico come Moovioole che, insieme a lifecast, è una distribuzione cinematografica di lungometraggi, mediometraggi, cortometraggi e documentari d’autore  via web e via SL.

Unendosi al gruppo “Szczepanski Art Gallery”  i residenti possono disporre di macchinine, usare una ruota panoramica e sperimentare  simulazioni di tram, bus e metropolitana. Nella sede sono presenti anche le immagini fotografiche di Paolo Brenzini aderenti al dinamismo cosmico e opere degli anni passati riguardanti il circo.

Collaboratori della sim sono Daniele Costantin (Daco Monday in SL) pittore e poeta e Lucia B. (Fiona Saiman in SL) che gestisce un freebie store, luogo in cui newbies possono prendere oggetti free (accessori per avatar, strumenti didattici etc. ).

La sim vuole essere un esempio di simulazione della riconversione industriale, il passaggio di un retroporto (e dei servizi annessi di circa fine ‘800) a un moderno centro servizi; parte della sim, porto turistico compreso è stata allestita con questo concetto. Nella parte moderna, invece, trovano  spazio le costruzioni avveniristiche di Luca Galletti (Geordie Robbiani in SL), opere realizzate al di fuori di Second Life, il cui progetto è utilizzabile nella vita reale: la Piramide, la cupola geodetica, dove trova spazio Psychocty, e nelle piattaforme sovrastanti l’Università di Macerata e Secondanitel, la parte in SL di Anitel.

Un ringraziamento particolare va a Luca Galletti per aver costruito gli ambienti che potete visualizzare in foto, a Paolo Brenzini per l’ospitalità, il supporto e gli utili consigli e infine ringrazio Annalisa Boniello, collega ed amica con la quale ho condiviso preziosi momenti didattici e di proficua collaborazione.